DAL MARE E PER IL MARE -Gioielli in viaggio

Collettiva a Portoferraio-Villa Ottone- curata da Silvia Tardy  dall’8 al 23 luglio 2018

Dal mare x il mare.jpg

"Dal mare e per il mare – Gioielli in viaggio”
esposizione di gioiello contemporaneo di


Algares
Simone Vera Bath
Laura Contri
Mikky Eger
Joy Jo
Francesca Mo
Ping Art Jewelry
Monica Ungarelli
Emanuela Vannini Design
Laura Volpi


a cura di Silvia Tardy
HOTEL VILLA OTTONE
Portoferraio - Isola d’Elba
dall’8 al 23 luglio 2018
Dall’8 al 23 luglio 2018 l’ HOTEL VILLA OTTONE di Portoferraio Isola d’Elba ospita "Dal mare e
per il mare – Gioielli in viaggio Summer 2018” mostra preziosa dedicata al gioiello
contemporaneo nata da un progetto di Silvia Tardy e giunta alla sua terza edizione dopo le tappe
di Favignana presso l’Hotel Cave Bianche e di Alassio presso l’Atelier Grilli.
L’esposizione propone le creazioni di 10 artisti e designer di fama internazionale che realizzano
pezzi unici in bronzo, argento e pietre preziose: una ricerca artistica che negli ultimi sta ricevendo
sempre maggiore attenzione sia da parte di esperti e conoscitori che del pubblico. Il concetto di
gioiello ha infatti perso l’unica accezione di diamanti costosi per aprirsi verso la rappresentazione
di altre identità, evocando dimensioni meditative e personali, sottolineando elementi ludici o
ironici, stimolando riflessioni, lanciando provocazioni e raggiungendo sensibilità appartenenti a
persone e culture differenti.
Durante il mese di luglio nelle accoglienti sale ottocentesche di Villa Ottone si potranno ammirare
le realizzazioni di Algares , Simone Vera Bath , Laura Contri , Mikky Eger, Joy Jo, Francesca Mo , Ping Art
Jewelry , Monica Ungarelli , Emanuela Vannini Design , Laura Volpi: bracciali e ciondoli composti da
tanti piccoli pesci in bronzo, collane di perle e legno o sinuose come le onde, ciondoli che
avvolgono come un polpo piccole uova di madreperla, anelli che contengono sabbia fine e
frammenti di conchiglie, orecchini lievi come piume e che ricordano i pizzi antichi, pietre preziose
e altri materiali naturali: molteplici linguaggi stilistici accomunati da grandi capacità tecniche e
ideative.
Tutti i gioielli esposti saranno in vendita.
L’ideatrice
Silvia Tardy, titolare della Galleria Internocortile, lavora da anni nel mondo dell’arte con
un’attenzione particolare alla ricerca nell’ambito del gioiello contemporaneo al quale ha dedicato
il suo spazio nel cuore del centro storico di Torino, in via Fratelli Calandra 7/D, dove espone in
permanenza le collezioni di orafi e designer accuratamente selezionati.
La location
In posizione suggestiva, a est della baia di Portoferraio, e immersa in un parco secolare, si erge
sul mare l’Hotel Villa Ottone, imponente e candida casa padronale del XIX secolo ex proprietà
dei Conti Toscanelli.
L’eleganza e il fascino dell’antica Villa Storica, la poesia degli ambienti interni e esterni, l’armonia
e la pace del paesaggio naturale fanno di Villa Ottone una location ideale per ospitare creazioni
che uniscono tecniche e materiali antichi a una ricerca estetica contemporanea.
A disposizione, in quest’oasi di serenità dall’atmosfera ricercata, camere e suite caratterizzate da
un elegante design, un parco secolare, una spiaggia privata dorata con pontile per piccole
imbarcazioni, piscina ombreggiata da alte palme, bar e ristoranti che propongono gustosi viaggi
alla scoperta della miglior tradizione culinaria.
www.villaottone.com
Per informazioni su esposizione e artisti:
"Dal mare e per il mare – Gioielli in viaggio” Summer 2018
silvia.tardy@gmail.com; 347 4167555

ARTISTAR JEWELS 2018

#artistarjewels2018

Yoko Ono, Pol Bury e Faust Cardinali sono i guest in mostra.
Dal 22 al 25 febbraio 2018 a Palazzo dei Giureconsulti a Milano, Artistar Jewels dà appuntamento agli esperti del settore e a tutti gli amanti del gioiello contemporaneo. La mostra è aperta con ingresso gratuito durante la settimana della moda e ha il patrocinio del Comune di Milano.
Artistar Jewels è un evento che offre una lettura inedita e internazionale sul gioiello contemporaneo esponendo le tendenze degli ultimi anni. I creativi presentano i loro lavori, pezzi unici o piccole serie, selezionati per l’alto valore artistico, per la sperimentazione tecnica e la ricerca stilistica. Tutte le creazioni saranno acquistabili tramite la piattaforma www.artistarjewels.com che dal prossimo febbraio assumerà una nuova veste grafica, ancora più accattivante.
Partecipano alla quinta edizione 170 designer internazionali provenienti da oltre 30 Paesi con più di 450 creazioni in mostra. Quest’anno l’evento ha registrato un aumento del 20% con la chiusura delle iscrizioni anticipata di tre mesi, rispetto all’edizione precedente.
Ad arricchire l’esposizione ci saranno le creazioni di tre protagonisti del mondo dell’arte e del gioiello contemporaneo: l’artista concettuale giapponese Yoko Ono; il belga Pol Bury e l’artista parigino Faust Cardinali.
All’interno della mostra sarà dedicata una special area che ospiterà la creazione che la maison De Liguoro ha realizzato in collaborazione con la designer egiziana Reem Jano, vincitrice, lo scorso anno, del premio “De Liguoro”. In esposizione anche l’opera di Gabriela Secarea, la quale si è aggiudicata nel 2017 il premio Artistar Jewels @Camera Lucida, offerto al miglior designer della Romania.
All’interno del volume Artistar Jewels 2018 tutti i partecipanti vedranno pubblicati gli scatti dello shooting fotografico, organizzato dal team di Artistar Jewels e realizzato dal fotografo Andrea Salpetre. Il libro è edito dalla casa editrice Logo Fausto Lupetti e sarà disponibile a livello nazionale e internazionale in tutte le librerie in Italia e nelle principali capitali europee. Il volumesarà inoltre spedito a 5000 addetti del settore, tra cui buyers, giornalisti, blogger e gallerie del
gioiello. I testi introduttivi saranno curati da Eugenia Gadaleta, marketing & communication
manager di Artistar Jewels e docente di comunicazione, insieme a Maristella Campi, giornalista di
moda e costume.
I partecipanti ad Artistar Jewels sono anche protagonisti di un contest, e una giuria composta da
esperti di settore assegnerà i seguenti premi:
I tre vincitori avranno l’opportunità di partecipare gratuitamente ad Artistar Jewels 2019 ed
essere all’interno dei contenuti speciali nell’edizione 2019. Per un giovane designer la
Scuola Orafa Ambrosiana di Milano offrirà inoltre la partecipazione gratuita al corso di
Oreficeria Professionale: occasione unica per apprendere le tecniche più importanti di laboratorio
realizzando diversi oggetti di oreficeria. Due designer selezionati avranno uno spazio
espositivo gratuito all’interno di due fiere internazionali di settore nel 2018: Sieraad Art Fair
di Amsterdam e AUTOR International Contemporary Jewelry Fair a Bucarest.
Trenta creazioni selezionate dalla giuria saranno protagoniste di una mostra itinerante in
prestigiose gallerie europee e importanti concept store internazionali: in qualità di partner
dell’evento sceglieranno alcune opere, tra tutte quelle in mostra, per arricchire le loro vetrine.
“Artistar Jewels sta crescendo in maniera significativa grazie al grande lavoro di squadra e alle
partnership che abbiamo stretto in questi anni – afferma Enzo Carbone founder di Artistar Jewels
– è molto più di una mostra, è un progetto strutturato di narrazione e valorizzazione del talento e
lavoreremo con impegno crescente per garantire, sempre, un evento internazionale di altissimo
livello, e una concreta opportunità di visibilità e business per i creativi selezionati”.
Il 23 febbraio a Palazzo dei Giureconsulti saranno proclamati i vincitori del contest con un evento
su invito.

Invito Artistar.jpg
Ring TOWNS - birdview.jpg

RING TOWNS in GOLD

PARIS - NEW YORK - BERLIN - ROME

RingTOWNS in gold and precious stones .jpg

By #svbjewellery

GIADA presenta SVB Jewellery

  I gioielli di   Simone Vera Bath   sono espressioni di forza e di potenza, raccontano storie e racchiudono simboli.   Sono un connubio imperfetto di contrasti che si completano, evocando un tempo imprecisato che ci tiene sospesi tra passato e presente. La lavorazione unica dei metalli quali oro, argento e bronzo si accompagna ai dettagli: diamanti, pietre dure, cuoio, legno, alle volte semplificando al massimo le forme, altre volte evolvendosi in vere e proprie sculture.   Mai e poi mai un pezzo sarà uguale all'altro, nell'esaltazione del dettaglio e dell'imperfezione veicolo di unicità.    Vi aspettiamo per un aperitivo in presenza dell'artista, Venerdì 1 Dicembre dalle ore 18 in Via Roma 16/c a Trieste.      Simone Vera Bath    ’s jewels are expressions of strength and power, they tell stories and enclose symbols. They are an imperfect conjunction of contrasts that complete each other, keeping us in a timeless space suspended in between past and present. The unique processing of metals like gold, silver and bronze is combined with particular details as diamonds, stones, leather, wood, sometimes simplifying the forms, other times evolving in to real sculptures. Never ever a piece will be the same to another, exaltation of details and imperfection are vehicle of unicity.  We expect you for a drink with the artist, Friday the 1st of December from 6pm in Via Roma 16/c, Trieste.    

I gioielli di Simone Vera Bath sono espressioni di forza e di potenza, raccontano storie e racchiudono simboli.
Sono un connubio imperfetto di contrasti che si completano, evocando un tempo imprecisato che ci tiene sospesi tra passato e presente.
La lavorazione unica dei metalli quali oro, argento e bronzo si accompagna ai dettagli: diamanti, pietre dure, cuoio, legno, alle volte semplificando al massimo le forme, altre volte evolvendosi in vere e proprie sculture.

Mai e poi mai un pezzo sarà uguale all'altro, nell'esaltazione del dettaglio e dell'imperfezione veicolo di unicità.

Vi aspettiamo per un aperitivo in presenza dell'artista, Venerdì 1 Dicembre dalle ore 18 in Via Roma 16/c a Trieste.

Simone Vera Bath’s jewels are expressions of strength and power, they tell stories and enclose symbols.
They are an imperfect conjunction of contrasts that complete each other, keeping us in a timeless space suspended in between past and present.
The unique processing of metals like gold, silver and bronze is combined with particular details as diamonds, stones, leather, wood, sometimes simplifying the forms, other times evolving in to real sculptures.
Never ever a piece will be the same to another, exaltation of details and imperfection are vehicle of unicity.

We expect you for a drink with the artist, Friday the 1st of December from 6pm in Via Roma 16/c, Trieste.

 

Exhibition SVB -Jewellery at INTERNOCORTILE-atelier ,Turin 27.10- 24.12.'17

LA GALLERIA INTERNOCORTILE
ospita
SIMONE VERA BATH
dal 27 ottobre al 24 dicembre 2017 nell'ambito di Paratissima360.

Le collezioni di gioielli di Simone Vera Bath, orafa e designer berlinese trasferitasi in Italia dopo gli studi d’arte e scultura, sono in mostra a Torino dopo le numerose esposizioni all’estero.
La produzione di SVB abbina oro, argento, diamanti, pietre preziose a bronzo, cuoio, legno, pietre dure, e racconta con un design contemporaneo e volutamente materico i temi cari all’artista: la natura, i segni, i simboli.
I pezzi vengono lavorati con una speciale tecnica spalmata che da l'idea del "non finito” rispecchiando l'idea stilistica di Simone, che lavora il metallo a cera persa esaltando le imperfezioni che rendono ogni pezzo unico.
Particolare importanza nella sua produzione hanno gli anelli, da sempre protagonisti nel suo lavoro. Molto più che semplici ornamenti, gli anelli diventano parte del messaggio che le mani comunicano e su cui si concentra l’attenzione di Simone: possono essere usati come asserzioni di potere o di status, essere un dono d'amore o cercare energie propiziatorie verso forze sconosciute quando vengono indossati come talismani.
L'eevnto fa anche parte degli eventi sul territorio di Paratissima360.

invito simone.jpg

WHITE - 17 November, Berlin

WHITE MILANO - sede uffici via Tortona 27 – 20144 Milano – press@whiteshow.it – www.whiteshow.it– tel 02/34 59 27 85
IT’S TIME TO WHITE – BERLIN
A SPECIAL EVENT TO DISCOVER WHITE SHOW & THE NEW TRENDS IN CONTEMPORARY FASHION
WHITE Milano, the leading tradeshow for contemporary fashion, is rapidly expanding abroad and
debuting, in the German market thanks to the partnership with ITA – Italian Trade Agency within
the prestigious framework of the Italian Embassy in Berlin through a special event on November
17th, from 19.00 to 22.00. North Europe and Germany are growing and strategic countries for
WHITE, which aims to reach the german audience of fashion insiders.
The show “IT’S TIME TO WHITE” brings abroad a taste of the tradeshow’s brand mix including
established Italian brands and more upcoming designers, in order to promote the Italian
contemporary fashion companies worldwide through special fashion events conceived to
attract international press and buyers. A selection of the most interesting Italian brands will be
protagonist with a live modelling performance. Thanks to this happening the international buyers
and press will have the chance to discover the new contemporary trends and the reason why it is
so important to visit WHITE Milano, the only fashion tradeshow that totally renews itself at every
edition with over 200 new entries, thus confirming WHITE’s relentless scouting activity aimed at
always offering buyers avant-garde proposals.
“Over the last few years, M.Seventy has invested on growth by developing an investment plan to
enhance WHITE as a brand - rather as merely as a tradeshow - through communication projects
with a cultural twist, aiming to make WHITE increasingly international. Thanks to ITA – Italian
Trade Agency we will present WHITE’s brand mix with a series of events in strategic markets,
such as the Far East and North Europe with the most avant-garde designers and the Italian
contemporary businesses representing the tradeshow’s success stories” so commented Brenda
Bellei Bizzi, CEO of WHITE
For the Berlin event - in addition to the special evening with informal modelling performance in
the ball room of the prestigious Italian Embassy – WHITE has selected some designers with a
more avant-garde twist and conceptual approach to fashion which might better match with the
german taste. Thinking about the relationships between Italy and Germany WHITE hosts for the
opening talk three designers invited as guest speakers, who are rooted to the German capital.
Two Italian designers Lulù Poletti from Melampo and Ludovica Diligu founder of Labo. Art have
both chosen to be based in Berlin, while the Berlin designer Simone Vera Bath has moved to live
and produce in Rome, who will share her experience as winner of the brand accelerator contest
Time Award powered by WHITE.
The history of Melampo boasts a two-generation craftsmanship heritage which has been turned
into a new brand by the two sisters and Lulù and Anna Poletti, the direct descendants turned the
family-run company. Melampo weaves together material from different disciplines: architecture,
photography, tailoring, and entrepreneurship. They recently opened a flagship store in Berlin.
WHITE MILANO - sede uffici via Tortona 27 – 20144 Milano – press@whiteshow.it – www.whiteshow.it– tel 02/34 59 27 85
A story between Milan and Berlin, as happened for Labo.Art, that studies the volumes and their
role in space expressed through the architectural design of the single piece of clothing. Labo.art’s
production is of the highest “Made in Italy” standards, but its creative headquarters are in Berlin,
the European centre of contemporary cultural experimentation, in an old liqueur factory right in
the throbbing heart of the gallery district.
Last but not least Simone Vera Bath, born and raised in Berlin, who works with precious materials
such as gold, diamonds and bronze that are tempered by the use of wood and other core materials.
This union results in a continuous redefinition of contrast and balance, clearly evident in her
finished work. Three designers representative of a new minimalistic wave and fruitfull exchange
betwenn Italy and Germany. Among the other success stories showcasing at WHITE Milan that
will be on show during the Berlin event it has to be mentioned Lucio Vanotti and Stefano Mortari
outfits which will be completed by the shoes by Peter Non and Manfredi Manara, up to the
sophisticated bags by Giancarlo Petriglia.
Designers on show – Modelling Performance
Apparel: Lucio Vanotti - Labo.Art – Melampo –Stefano Mortari
Accesories: Manfredi Manara – Giancarlo Petriglia – Peter Non – Simone Vera Bath
 

WHITE SHOW Milan - September 2016